Categoria
Scultura

GIUSEPPE NEGRO

Catanzaro, 1974. Ha compiuto studi artistici. Già docente di Plastica Ornamentale e Decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, attualmente insegna Decorazione presso l’Accademia di Bari. Opera nel campo della sperimentazione visiva, collaborando con musei, gallerie e fondazioni d’arte; tra tutti la Galleria Ellebi di Cosenza e il Marche Centro d’Arte – Expo di arte contemporanea. Le sue opere sono presenti in musei, collezioni pubbliche e private, tra cui: Museo MAON – Centro per l’Arte e la Cultura “Achille Capizzano”/ Museo d’Arte dell’Otto e Novecento – di Rende (CS); Patrimonio dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro; Museo-Centro studi sulla pittura di paesaggio europeo del Lazio di Olevano Romano (RM); “Fondazione Volume” di F. Nucci. Tra le sue mostre personali “Scene”, a cura di G. Gigliotti, L. Caccia, Teatro Masciari (Catanzaro). Tra le mostre collettive più recenti: “I martedì critici – residenza artistica”, a cura di A. Dambruoso, BoCs (Cosenza 2015); “IT’S ALL ABAUT PAPER”, a cura di L. Madaro, A 100 Gallery (Galatina – Le 2015); “MCD’A V edizione”, Marche Centro D’Arte Expo di arte contemporanea, a cura di N. Cingolani, Palariviera (San Benedetto del Tronto 2015); “Visioni in attesa”, il patrimonio dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, a cura di F. Brancato, Complesso monumentale del San Giovanni (Catanzaro 2014); “Tracce per un’autorappresentazione”, a cura di S. Caramia, L. Madaro, Open Space (Catanzaro 2015); “Pensiero Tattile”, a cura di L. Barillaro, Galleria Ellebi (Cosenza 2015); “Sei Sud”, a cura di A. Romoli Barberini, Istituto dei Portoghesi (Roma 2013). Ha recentemente prodotto un quaderno d’artista, dal titolo Giuseppe Negro – Architetture. Vocazione al recupero, rilettura e rivisitazione di quanto attiene al passato sono gli elementi fondanti della sua ricerca, una sorta di metodologia nella sua complessa operazione artistica, che si sostanzia della necessità di far rivivere la memoria sopita dal tempo e minacciata dall’oblio. Immagini e situazioni, che appartengono alla storia e alla cultura dei suoi luoghi d’origine, rivivono come flashback; frammenti rielaborati, che provengono da vecchie istantanee, ed oggetti recuperati entrano a pieno titolo nell’opera. I suoi lavori professano una misteriosa sacralità. Ogni intervento, nella sua ricerca, diventa non mera violazione di una forma, ma trasformazione del dato reale precostituito, per accrescerne il valore con un gesto artistico carico di appropriazione e tutela.

 

2013 realizza l’installazione dal titolo “ Spazio greco “ presso l’Istituto Portoghesi di S. Antonio in Roma , nella mostra “ Sei  Sud” a cura di Andrea Romoli Barberini ; “Liberolibroessegi”centro per l’arte contemporanea “Open Space”di Catanzaro e centro ” ESSEGI” di Ravenna a cura di S. Caramia.

2012 espone nella mostra collettiva “Sei Sud” nelle gallerie : Bonioni di Reggio Emilia,Galleria Genus in S. Benedetto del Tronto,nel Palazzo Ducale Arte Contemporanea (PDAC) in Maierà (Cosenza) a cura di Andrea Romoli Barberini .

Nello stesso anno realizza le decorazioni per l’opera “Le Sponde del Mediterraneo” di Michelangelo Pistoletto al Parco della Biodiversità di Catanzaro, e le decorazioni parietali progettate dall’artista Daniel Buren nella mostra “intersezioni VII,Costruire sulle vestigia: impermanenze. Opere in situ “Museo MARCA di Catanzaro a cura di Alberto Fiz.

2011 viene invitato alla 54 Biennale di Venezia,Padiglione Italia,”Sala Nervi”,Lo Stato dell’Arte” a cura di Vittorio Sgarbi. Nello stesso anno viene invitato a prendere parte alla VI Biennale d’Arte Contemporanea “Magna Grecia”-“Luoghi e realtà di ricerca tra realtà e mutamento” a S. Demetrio Corona (Cs) a cura di Teodolinda Coltellaro.

Sempre nello stesso anno l’artista è presente al Palazzo Ducale ,”MAPD” di Gubbio (PG),nella mostra Sei Sud a cura di Andrea Romoli Barberini.

2010 collabora con l’atelier Mendini per la realizzazione delle decorazioni parietali al Museo MARCA per la mostra “Alchimie” a cura di Alberto Fiz.

2010 viene invitato al Premio Internazionale “Limen Arte” presso Palazzo Gagliardi sito in Vibo Valentia a cura di Giorgio Di Genova e nello stesso anno partecipa alla mostra collettiva “Slang” presso il  Museo del Presente a Rende (Cs) a cura di Tonino Sicoli.

2009 realizza la copertina del libro “Lo specchio di Corrado Alvaro” di Cesare Molè, casa editrice Abramo.

MOSTRE PERSONALI | SOLO EXHIBITIONS

MOSTRE PERSONALI | SOLO EXHIBITIONS

2005

“Scene”, curated by Guglielmo Gigliotti and Lara Caccia, Catanzaro, Italy.
2001
“Calabrian New Wave”, curated by Tonino Sicoli and Massimo Di Stefano, Rome, Italy.

MOSTRE COLLETTIVE SELEZIONATE | SELECTED GROUP EXHIBITIONS

MOSTRE COLLETTIVE | GROUP EXHIBITIONS

2015
BoCs, Cosenza, I martedì critici – residenza artistica, a cura di A. Dambruoso.
Galatina (Le), A 100 Gallery, “It’s all about paper”, a cura di L. Madaro.
Catanzaro, Open Space, “Tracce per un’autorappresentazione”, a cura di S. Caramia, L. Madaro.

2014
“Il Pensiero Tattile”  – Galleria Ellebi- Cosenza

Catanzaro, Complesso Monumentale del San Giovanni,”Visioni in Attesa”, il Patrimonio dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, a cura di F. Brancato.
2013
Catanzaro, Galleria Open Space, “Libero Libro Essegi”, a cura di S. Caramia.
“Sei Sud”, curated by Andrea Romoli Barberini, Rome, Italy, Istituto dei Portoghesi.
“Il Cortile dei Gentili”, curated by Cardinale Ravasi, Tonino Sicoli and Andrea Romoli Barberini, Catanzaro, Italy.
2012
“Collezionando”, curated by Marilena Sirangelo, Cosenza, Italy, Ellebi Art Gallery.
“Sei Sud”, curated by Andrea Romoli Barberini, Maierà (Cosenza), Italy, PDAC Palazzo Ducale Arte Contemporanea.
“Sei Sud”, curated by Andrea Romoli Barberini, Reggio Emilia, Italy, Bonioni Art Gallery.
“Sei Sud”, curated by Andrea Romoli Barberini, San Benedetto del Tronto, (Ascoli Piceno), Italy, Galleria Genus.
2011
“Lo stato dell’arte”, curated by Vittorio Sgarbi, Torino, Italy, 54th Biennal of Venice, Padiglione Italia, Sala Nervi.
“Sei Sud”, curated by Andrea Romoli Barberini, Rome, Italy, Tartaruga Gallery.
“Sei Sud”, curated by Andrea Romoli Barberini, Perugia, Italy, Il Gianicolo Gallery.
“Luoghi e realtà di ricerca tra realtà e mutamento”, curated by Teodolinda Coltellaro, San Demetrio Corone (Cosenza), Italy, Collegio Sant’Adriano, VI Biennal of Contemporary Art “Magna Grecia”.
“Zone Scoperte 3”, curated by Andrea Romoli Barberini, Catanzaro, Italy, Palazzo della Provincia.
“Sei Sud”, curated by Andrea Romoli Barberini, Gubbio (Perugia), Italy, Palazzo Ducale.
2010
“International Limen Art Prize”, curated by Giorgio Di Genova, Vibo Valentia, Italy, Palazzo E. Gagliardi.
“Slang”, curated by Tonino Sicoli, Luigi Magli and Roberto Sottile, Rende (Cosenza), Museum of the Present.
“Premio Terna 03”, Rome, Italy, Premio Terna per l’Arte Contemporanea.
“L’uomo nel labirinto”, curated by M. F. Minervino, Paola (Cosenza), Italy, Palazzo Sant’Agostino – Week of the Culture.
2009
“05 – Giornata del Contemporaneo, stili e linguaggi del XXI secolo”, Catanzaro, Italy, Museum MARCA.
“Senectute”, curated by Luigi Magli, Catanzaro,Italy, Policlinico Universitario Germaneto.
“Ibridazioni”, curated byTonino Sicoli, Rende (Cosenza), Italy, Museum of the Present.
2008
“Nevica nella dimora”, curated by Ghislain Mayaud, Lamezia Terme, Italy, Sukiya Gallery, Centro Angelo Savelli Arte Contemporanea.
2008
“Il luogo dell’arte e i suoi segni nascosti” curated by Antonio Basile,Tiziana Altomare and Paolo Aita, S.Severina (Crotone), Italy, Castello normanno.
“Zone Scoperte”, curated by Giancarlo Chielli, Catanzaro, Italy, Palazzo della Provincia di Ca- tanzaro.
2007
“Senza Precedenti, il territorio contemporaneo”, curated by G.Chielli, Milan, Italy, Bazzini 15 Gallery.
“Olevano,paesaggio,memoria”, curated by AMO Association, text of L.Arnaudo, Olevano Romano (Rome), Italy, Museum – Centro studi sulla pittura di paesaggio europea del Lazio,Villa de Pisa.
2006
“Chiedi di loro”, curated by G.Chielli, Noci (Bari), Italy.
“La mano e l’ esempio, percorsi nell’arte contemporanea”, curated by Vittorio Cappelli and Paolo Aita, Cosenza, Italy, C.A.M.S. University of Calabria.
2001
Unicorno Gallery Club, curated by Tonino Sicoli, Cosenza, Italy.
2000
Complesso Monumentale S.Giovanni, Catanzaro, Italy.
1997
First European competition of Arts “Borgo Antico”, Badolato (Catanzaro), Italy, Church of S. Domenico.
Accademy of Fine Arts of Catanzaro, curated by Tony Ferro, Squillace (Catanzaro), Italy.

PUBBLICAZIONI / BOOK

DONAZIONI/DONATIONS

2010
Museum MAON, Rende (Cosenza), Italy.
2007
Museum – Centro studi sulla pittura di paesaggio europeo del Lazio of Olevano Romano (Rome), Italy.
Volume Foundation of Franco Nucci.

COLLEZIONI/ COLLECTIONS

COLLABORAZIONI

Collaboration contracts and occasional work as a curator and exhibition designer at MARCA Museum, Catanzaro Arts museum:
2013
Angelo Savelli, “Il maestro del bianco ”, curated by Alberto Fiz and Luigi Sansone.
2012
Daniel Buren , “Construire sur des vestiges, d’un éphémère à l’autre. Travaux in situ”, curated by Alberto Fiz.
2010
Alessandro Mendini, “Alchimie. Dal Contro-design alle Nuove utopie”, curated by Alberto Fiz.
2009
BerlinOttanta, “Pittura irruente”, curated by Alberto Fiz.
Perino & Vele, “Sottovuoto”, curated by Alberto Fiz.
2008
P. De Pietri, F. Favelli, D. Rivalta, “Archeologia del presente”, curated by Sergio Risaliti.
Mimmo Rotella, “Lamiere”, curated by Sergio Risaliti.
Pinacoteca e gipsoteca comunale, ”Arte dal xvi al xx secolo”, curated by Sergio Risaliti.