Menu

FABIO NICOTERA

Fabio Nicotera, nasce a Catanzaro il 1975. Vive ed opera a Catanzaro. Dopo la maturità artistica, si laurea in pittura presso l’ Accademia di Belle Arti di Catanzaro.
Fabio Nicotera, was born in Catanzaro, Italy in 1975. He lives in Catanzaro

 

Ibrido è in mostra il cortocircuito generazionale ed anagrafico che va nei suoi poli estremi da Vasco Bendini ( classe 1922) a Fabio Nicotera ( classe 1975), con un arco temporale di separazione di oltre cinquant’anni”. 

Gabriele Simongini, Critico D’arte e saggista – XLVII Premio Vasto.

 

“ Con una forte vocazione alla sperimentazione, la sua indagine, sostanziata da una irriducibile volontà conservativa rispetto a quanto la società tende a rimuovere, si è soffermata sulle possibilità di forma e significato contenute nelle colle viniliche. 

Andrea Romoli Barberini, Critico d’Arte – SEI SUD.

 

“ Realizza inquietanti grandi tele nere con colate di colla vinilica che inglobano oggetti reali …” 

Tonino Sicoli, Storico dell’Arte – Premio Mario Razzano, 4 edizione.

 

“ La materia, dallo stato fluido passa a quello solido e si compatta fino a divenire oggetto-madeleine, la cui conservazione sotto colla non ne blocca la vita, anzi.

 Serena Carbone, Critico d’Arte.

 

“ Fabio Nicotera, ad esempio, mostra un approccio fenomenologico alla materia suggerito dalla migliore tradizione informale ( il primo nome che viene in mente è quello di Alberto Burri). “ Nicotera tenta la presa diretta dell’inconscio sulla realtà ma ben presto si accorge che di fronte ad un immagine interiore la coscienza entra nel campo dell’investigazione formale. 

Raffaele Simongini, Critico d’Arte e Documentarista.

 

“ Fasbio Nicotera  ferma in uno spazio immobile e minimo, intimo e umile, usa la materia che tende ad annullarsi per cedere il posto ad un segno che insieme precisa e vela, dice e rammenta, sottolinea ed allude con una discreta e coltivatissima erudizione cromatica. Il risultato è di rara suggestione. 

Graziano Menolascina, Critico d’Arte.

 

La sintesi di pochi necessari elementi è ciò che dà corpo ai lavori di Fabio Nicotera, il colore, la forma e l’oggetto per un racconto che sia immediato, che sia scevro da cose inutili, per una riflessione attorno agli elementi della natura, laddove essa diviene anche studio delle forme e dei pigmenti. Materia “organica” che è origine e occultamento insieme, colla vinilica stesa a mo’ di velatura, un sottovuoto opacizzante che lascia a tratti trasparire cosa gelosamente comprime sul supporto nella volontà di “congelare” ciò che rischia di essere consunto dal tempo, e il vetro ci permette metaforicamente di guardare al di là, quasi come una lente di ingrandimento e la falena, essere delicato e metafora dello scorrere velocissimo del tempo, si ritrova in lavori come Falena, viaggio verso il tramonto viene narrata la trasformazione, la caducità della vita e della bellezza.

Cosmico e organico dunque, l’energia che si sviluppa in vitro, che si modella, lasciandoci sospesi nell’attesa che la vita prenda forma.

Loredana Barillaro, “Il Pensiero Tattile”  2014 Galleria Ellebi- Cosenza

 

MOSTRE PERSONALI | SOLO EXHIBITIONS

 

2015- “ Precarietà”, a cura di Jasmin Glaab, testi Jasmin Glaab e Patrizia Mazzei, Galleria Kunsthalle kleinbasel, Basel.

2015- Glaser/Kunz – Kunst- Kabinett, Villa Renata, socinstrassen, 16, 4051, Basel.

2014- “ Tracciare le Tracce, a cura di Gino Di Frenna, Galleria 8,75 Arte Contemporanea, Reggio Emilia.

2014- Visione In-Attesa” Patrimonio Dell’Accademia Di Belle Arti Di Catanzaro, a cura di Francesco Brancato, testi di, Francesco Brancato, Raffaele Simongini, Luca Pietro Vasto, Simona Caramia, Graziano Menolascina, Complesso Monumentale del San Giovanni, Catanzaro.

2014- Galleria d’Arte Ellebi, “ Il Pensiero Tattile” a cura di Loredana Barillaro, Cosenza.

2014- XLVII Premio Vasto di Arte Contemporanea, “ L’ICONA IBRIDA” Forme in transito dall’invisibile al visibile, a cura di Gabriele Simongini, Vasto (CH).

2013- Galleria d’Arte Ellebi, Cosenza.

2013- Sei Sud, Istituto Portoghese di Sant’ Antonio, Roma.

2012- Sei sud,  Pdac- Palazzo Ducale d’Arte Contemporanea, Maierà, (Cs).

2012- Galleria d’Arte Ellebi, Cosenza.

2012- Sei Sud, Galleria Bonioni Arte, a cura di Andrea Romoli Barberini e Federico Bonioni, Reggio Emilia.

2012- Sei Sud, Galleria d’Arte Genus, San Benedetto del Tronto, ( Ap).

2011- Padiglione Italia. 54 Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia Iniziativa speciale per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia “ Lo stato dell’Arte” a cura di Vittorio Sgarbi, Sala Nervi, Torino Esposizioni.

2011- Sei Sud, Galleria d’Arte della Tartaruga, Roma.

2011- Zone scoperte, omaggio all’Italia (150° anniversario Unità d’Italia), a cura di Andrea Romoli Barberini, testo di Raffaele Simongini, Palazzo di vetro, Catanzaro.

2011- “Sei Sud”,  a cura di Andrea Romoli Barberini, MADP- Museo Arte Contemporanea, Palazzo Ducale, Gubbio, (Pg).

2011- Premio “Mario Razzano per giovani artisti” Biennale di Benevento 4° Ed. a cura di Associazione culturale Proposta, testo di Tonino Sicoli. ARCOS Museo Arte Contemporanea Sannio, Benevento.

2011- Premio Internazionale “ Limen Arte “ 2° Edizione a cura di Giorgio di Genova ed Enzo Le Pera, testo Enzo Le Pera, Palazzo Comunale E. Gagliardi, Vibo Valentia.

2010- “Slang”, Segmenti di Arte Contemporanea, a cura di T. Sicoli,  testi T.Sicoli, L.Magli, R.Sottile, Museo del Presente, Rende, (CS).

2009- “Pubblicinvasioni”- Arte in transito,Paesaggio Urbano e Arte Contemporanea, MIBAC-Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Basilicata, Exibart, a cura Dell’Associazione Basilicata 1799, testi Barbara Improta, Potenza.

2009- “I luoghi dell’arte e i suoi segni nascosti,artisti e giovani creativi a Santa Severina” a cura di A.Basile, testi di A. Basile, G.Livoti, T.Coltellaro, G.Viceconte, P.Aita, Castello di S.Severina, (Kr).

2007-  “Olevano, paesaggio e memoria” a cura dell’associazione”AMO”, testo di L.Arnaudo, Museo-Centro studi sulla pittura di paesaggio europea del Lazio, Villa de Pisa, Olevano Romano.

2007- “Senza Precedenti” a cura di G.Chielli, testo di Mauro F. Minervino, Galleria d’arte Bazzini 15, Milano.

2006- “La mano e l’esempio” a cura di V. Cappelli, testo di P.Aita, C.A.M.S. Centro Arti Musica e Spettacolo, Università della Calabria, Cosenza.

2003- “Premio Nazionale delle Arti” Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, I Dioscuri al Quirinale, Roma.

2003- “Come l’acqua” a cura di H.Nagasawa e RenzoGallo,  Università degli studi di Salerno, 4° Salone del confronto tra le proposte formative dell’Europa e del Mediterraneo,  FrontierArt.

2002- “Femart” a cura di W. Bellini, Ken’s Art Gallery, Firenze.

2015- Fundacion Museo del Parque, La Iglesia de LosAngeles, Gli Angeli contemporanei vivono in Argentina. 

2014- Patrimonio, Accademia Di Belle Arti Di Catanzaro.

2012-  Museo MAON (Centro per l’Arte e la Cultura dell’Otto e Novecento, “Achille Capizzano”. Rende, ( Cs )

2007-  Museo Centro Studi sulla pittura di paesaggio europeo del Lazio di Olevano Romano.

2014- Andrea Branzi, Heretical design, a cura di Alberto Fiz, Museo Marca, Catanzaro.

2014- Agostino Bonalumi, a cura di Alberto Fiz e Fabrizio Bonalumi, Museo Marca, Catanzaro.

2013- Bookhouse, La forma del libro, a cura di Alberto Fiz, Museo Marca, Catanzaro.

2012- Angelo Savelli “ Il Maestro del Bianco, a cura di Alberto Fiz e Luigi Sansone, Museo Marca, Catanzaro.

2012- Daniel Buren, Intersezioni 7, Museo Marca, Catanzaro.

2012- Michelangelo Pistoletto, “Mediterraneo-Love Difference”, Parco Internazionale dellaScultura,Catanzaro.

2010- Alessandro Mendini, “Alchimie dal Controdesign alle Nuove Utopie”, Museo Marca,  Catanzaro.

Gabriele Simongini, Storico dell’Arte, Saggista, Critico dell’Arte, Tonino Sicoli, Storico dell’Arte, Raffaele Simongini, Documentarista, Andrea Romoli Barberini, Critico d’Arte e Giornalista, Mauro Francesco Minervino, Antropologo, Roberto Sottile, Critico d’Arte, Serena Carbone, Critico d’Arte, Barbara Improta, Critico d’Arte, Luca Arnaudo, Critico d’Arte, Enzo le pera, Gallerista e Critico d’Arte, Celeste Napolitano, Critico d’ Arte.